News

Ecco le nuove “orientatrici” di ISIT

Anna, Chiara, Elisa, Katia hanno il compito di incontrare e presentare a studenti, genitori e insegnanti l’istituto e le caratteristiche che lo distinguono dalle altre realtà.

Anna
Mi chiamo Anna Garavelli. Sono nata e vivo a Bolzano, quindi sono una pendolare. 
Quest’anno accademico inizierò il terzo anno di studi presso l’istituto ISIT di Trento. Le mie lingue di lavoro sono francese (iniziato da principiante) e inglese. Quest’ultimo anno ho scelto l’indirizzo di traduzione, materia che ho amato fin dall’inizio. 
Ho scoperto ISIT grazie ad una ragazza conosciuta per caso a Bologna. Parlavamo di scelte universitarie e mi ha consigliato ISIT, sia perché vicino a casa sia perché ottimo e rinomato. Una volta tornata, ho cercato l’istituto su internet  e qualche giorno più tardi, dopo aver prenotato una visita, mi sono recata a Trento.
Sono stata soddisfatta della mia scelta già dalla  prima lezione. Con l’inizio del mio ultimo anno di frequenza presso questo istituto, posso confermare di essere tutt’ora convinta di aver fatto la scelta migliore. A chiunque dovesse chiedermelo, consiglierei ISIT per la premura dei professori nei nostri confronti, per la loro preparazione  e costanza nell’insegnare la loro lingua del cuore anche a studenti che come me hanno iniziato da zero per inseguire questa passione che solo chi sceglie questo percorso di studi e successivamente mestiere può capire. 

Chiara
Mi chiamo Chiara Sorgia, vengo da Bolzano e attualmente frequento il secondo anno di ISIT. Non ho ancora le idee ben chiare per quando riguarda la scelta tra Interpretazione e Traduzione, ma per ora sarei più orientata verso la prima delle due.
Ho scelto ISIT principalmente per due motivi. In primis per l’entusiasmo che leggevo negli occhi di chi lo aveva frequentato e poi, nel corso della giornata di porte aperte, ho apprezzato e amato fin da subito l’”intimità” dell’Istituto, la sua organizzazione e il rapporto quasi amichevole dei professori nei confronti degli alunni! 

Elisa
Sono Elisa Feldegger, ho 21 anni e sono di Trento. 
Attualmente frequento il terzo anno di ISIT con indirizzo traduzione e le mie due lingue di laurea sono lo spagnolo e l’inglese, mentre il tedesco è la mia terza lingua. 
Due anni e mezzo fa ho scelto di iniziare il mio percorso universitario in ISIT perché offriva un piano di studi vario e completo: corsi in lingua, di grammatica e di comunicazione e cultura per imparare la cosiddetta “lingua generale” e in più corsi specifici di traduzione e interpretazione. Non si trattava di imparare solo la lingua straniera in sé, bensì una professione e molteplici abilità e competenze spendibili nel mondo del lavoro dopo soli tre anni. 

Katia
Ciao a tutti, mi chiamo Katia Zanetti, vengo da Lodrone di Storo, un piccolo paesino del Trentino al confine con la Lombardia, e ho 20 anni. Sto per iniziare il secondo anno accademico all’ISIT e le mie lingue di studio sono inglese e spagnolo. 
Ho scelto ISIT perché al momento della scelta dell’università non avevo alcuna idea di cosa avrei voluto “fare da grande”, quindi ho scelto una scuola in cui poter coltivare una delle mie grandi passioni, le lingue straniere. Non è stata, quindi, una scelta finalizzata ad un determinato lavoro, ma ho voluto tenermi aperte diverse opportunità per il futuro. 
Buon inizio anno a tutti!